Forest Green Rovers, ecco la squadra 100% vegan Forest Green Rovers, ecco la squadra 100% vegan
Leader del campionato di quinta serie inglese, il Forest Green Rovers è la prima squadra di calcio al mondo completamente cruelty free. Stadio compreso... Forest Green Rovers, ecco la squadra 100% vegan

forest green rovers

Leader del campionato di quinta serie inglese, il Forest Green Rovers è la prima squadra di calcio al mondo completamente cruelty free. Stadio compreso

Abbiamo sempre rivendicato con fermezza quanto veritiero ed efficace fosse il binomio attività sportiva – alimentazione vegan. Molti campioni dello sport internazionale, delle discipline più disparate, hanno raccontato con orgoglio il perché della loro scelta cruelty free e i miglioramenti che questa ha portato alle proprie prestazioni. D’altronde, la spiegazione è davvero lampante: dieta sana, vita regolare e il gioco è fatto. Ciò che però vi vogliamo raccontare oggi arriva direttamente dall’Inghilterra e, almeno per noi, è già di diritto la favola più bella che potessimo trovare. Protagonista di questa favola è il Forest Green Rovers.

Leader indiscusso del campionato di quinta serie inglese, il Forest Green Rovers è la prima squadra di calcio vegan al mondo. Con sede a Nailsworth, cittadina del Gloucestershire, il Forest Green Rovers ha iniziato il passaggio al mondo green in maniera graduale, ma costante, nel 2011. Come primo step si è deciso di dire basta alla somministrazione di hamburger di carne nel corso delle partite casalinghe al The New Lan, lo stadio di Nailsworth. Poi, sempre nello stesso anno, dal menu riservato ai calciatori vennero tolti sia pesce che carne, fino a sostituire, in un secondo momento, anche il latte vaccino con quello di soia o altri cereali presenti nella nostra dieta.

L’idea di far diventare il Forest Green Rovers il pioniere di questo processo è arrivata proprio dal presidente del club inglese, Dale Vince, 54 anni e vegano da tempo, nonché proprietario della società Ecotricity (il cui nome, non a caso, è riportato sulle maglie da gioco della squadra). La spiegazione è il leitmotiv della scelta di vita vegan: “L’industria di carne e latticini è responsabile di più emissioni di tutti gli aerei, treni e automobili del mondo messi insieme – spiega il presidente –  Ma ancora più grave è l’incredibile crudeltà che questa comporta verso gli animali: nel solo Regno Unito, oltre un miliardo di animali vengono mangiati ogni anno e circa tre milioni al giorno, senza poi contare i pesci”.

In linea con l’attività di Ecotricity, che produce energia da fonti sostenibili, la vita vegan del Forest Green Rovers, oltre che la tavola, interessa anche lo stadio che, oltre a venire alimentato da pannelli solari, vanta un terreno di gioco in erba organica su cui non vengono utilizzate sostanze chimiche. In più, l’acqua piovana viene raccolta da un sistema che poi la sfrutta per l’irrigazione. Interessante no?