Gazpacho vegan? Vi spieghiamo come si fa Gazpacho vegan? Vi spieghiamo come si fa
Originario della Spagna, più precisamente della regione dell’Andalusia, il gazpacho vegan altro non è che una zuppa fredda di verdure miste Il regime alimentare... Gazpacho vegan? Vi spieghiamo come si fa

gazpacho vegan

Originario della Spagna, più precisamente della regione dell’Andalusia, il gazpacho vegan altro non è che una zuppa fredda di verdure miste

Il regime alimentare di chi sceglie una vita vegan, inevitabilmente, non prevede ingredienti di origine animale, che si tratti di carne, pesce, uova o formaggi e derivati del latte in genere. Semaforo verde, invece, per tutto ciò che ha a che fare con il mondo vegetale: verdura, frutta, cereali, legumi, ogni alimento che non abbia un cuore è ben accetto. Molti dei tanti scettici che ci circondano si chiedono come sia possibile resistere in questo modo e, soprattutto, come sia possibile realizzare dei piatti ottimi e belli da vedere senza “ciccia” o altro. La cosa divertente, però, è far notare come chiunque, che sia vegan o meno, spesso e volentieri mangi piatti cruelty free senza rendersene conto. Come nel caso del gazpacho vegan.

Originario della Spagna, più precisamente della regione dell’Andalusia, il gazpacho vegan altro non è che una zuppa fredda di verdure che, proprio per questo, viene molto apprezzata soprattutto nei periodi estivi. Ed è in questa stagione dell’anno che si verificano i casi più numerosi di pasti vegan inconsapevoli. Un pasto a base di gazpacho vegan, quindi, non fa eccezione. In realtà, visti gli ingredienti base per la sua preparazione (peperoni, pomodori, cetrioli, cipolla e erbe aromatiche più disparate) non sarebbe nemmeno necessaria la specificazione gazpacho vegan: tuttavia, la ricetta originale prevede l’accompagnamento di crostini di pane con uova sode, cosa che invece noi ci risparmieremo.

Mettiamoci al lavoro e procuriamoci: 1 kg di pomodori maturi, un peperone verde, un cetriolo, mezza cipolla bianca, 200 ml di olio extravergine d’oliva, 3 cucchiai di aceto di vino rosso, mezzo cucchiaio di sale, cumino, 2 spicchi d’aglio, pane integrale. Dopo aver pulito e tagliato i pomodori a fette, facciamo lo stesso con cipolla e peperoni, facendo attenzione ad eliminare i semi da questi ultimi. Togliamo la buccia al cetriolo, poniamo il pane in un po’ d’acqua così che si ammorbidisca e frulliamo il tutto, cercando di ottenere un composto quanto più cremoso possibile. Riponiamo in frigo e facciamo riposare.

Se vogliamo, possiamo creare delle varianti del nostro gazpacho vegan, altrettanto gustose e facili da preparare. Una di queste è quella con l’avocado oppure con l’anguria o, ancora, con i funghi. In tutte l’importante è frullare tutti gli ingrendienti con estrema cura, visto che il segreto di un ottimo gazpacho vegan è la cremosità dell’insieme. Se poi volete accompagnare con dei crostini semplici di pane, beh non vi diremo certo di non farlo…