Mangiare vegano costa poco: chiedete agli studenti Mangiare vegano costa poco: chiedete agli studenti
I dati arrivano da oltremanica dove, molti universitari britannici trovano che mangiare vegano, oltre che all’ambiente, faccia bene anche al portafogli Quando si parla... Mangiare vegano costa poco: chiedete agli studenti

mangiare vegano

I dati arrivano da oltremanica dove, molti universitari britannici trovano che mangiare vegano, oltre che all’ambiente, faccia bene anche al portafogli

Quando si parla delle persone che hanno compiuto la scelta di vita vegan, si tende sempre a considerarle persone “ricche” che possono permettersi di spendere chissà quali cifre pur di avere nella propria dispensa cibi super ricercati a produzione biologica. La tentazione di farci passare come una setta di privilegiati passa, spesso, anche da questa concezione malsana del regime alimentare che ormai seguiamo. Possiamo dirvelo in tutta franchezza: è una teoria completamente falsa. E anzi. Siamo qui a raccontarvi come, oltre che all’ambiente e agli animali, il mangiare vegano sia un qualcosa che fa bene anche al nostro portafogli.

In realtà questa è un’indiscrezione che arriva da oltremanica. Già, perché molti studenti universitari britannici stanno constatando come mangiare vegano sia estremamente vantaggioso per il proprio bilancio. Sappiamo quali e quante siano le spese che ogni studente, sia esso italiano o meno, deve affrontare quotidianamente e, tra queste, c’è soprattutto la spesa vera e propria delle cose da mangiare. Molti pensano che frutta e verdura siano cibi costosi da acquistare, ma nessuno si sofferma mai su quanto molto più economici siano rispetto alla carne o al pesce.

Ebbene, in base ad un sondaggio effettuato da VoucherCodes, il 18% degli studenti che frequenteranno l’anno accademico nel Regno Unito, sta pensando di iniziare a mangiare vegano. Un numero piuttosto importante se si pensa che nella terra di Sua Maestà i vegani rappresentano solo l’1%. La stessa indagine ha dimostrato, inoltre, come il 90% degli studenti si preoccupi del proprio bilancio quotidiano, ecco spiegato perché un numero sempre maggiore di loro stia optando per un’alimentazione completamente vegetale.

Oltre alle tante opportunità di mangiare vegano, il Regno Unito offre anche la possibilità (e in questo gli studenti sono i numeri uno) di potersi recare al mercato fino a ora tarda, fatto che consente ai ragazzi di poter trovare frutta e verdura a prezzi ancora più bassi del solito. Cereali, legumi e altri ingredienti cruelty free risparmiano la vita ai nostri amici animali, tutelano l’ambiente e, grazie al loro costo contenuto, vengono incontro alle esigenze dei giovani. Con il mangiare vegano si risparmia eccome. Che sia un motivo in più per pensarci? In fondo, anche qui da noi non è che si sia tornati a navigare nell’oro eh…