Meagan Duhamel: “Io, vegan e sportiva vincente” Meagan Duhamel: “Io, vegan e sportiva vincente”
Medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sochi, la pattinatrice canadese Meagan Duhamel è la dimostrazione di come dieta vegan e sport si sposino alla perfezione... Meagan Duhamel: “Io, vegan e sportiva vincente”

Meagan Duhamel

Medaglia d’argento alle Olimpiadi di Sochi, la pattinatrice canadese Meagan Duhamel è la dimostrazione di come dieta vegan e sport si sposino alla perfezione

Quando si parla di alimentazione vegana si tende sempre a pensare ad un qualcosa che privi il nostro organismo di sostanze indispensabili. Si prende atto della scelta etica volta alla tutela dell’ambiente e al rispetto più profondo di ogni specie animale, ma risulta difficile capire fino in fondo come e perché si riesca a tenere fede ad una vita cruelty free. Per non parlare poi dell’attività fisica: e come si fa se non si mangia la carne? Le proteine da dove si prendono? Il mondo è zeppo di atleti che sono riusciti a centrare traguardi importanti, pur dicendo “no” alle proteine animali. Tra questi, Meagan Duhamel.

Vincitrice della medaglia d’argento alle passate Olimpiadi invernali di Sochi (in coppia con Eric Radford nella gara a squadre ndr), la pattinatrice canadese Meagan Duhamel segue da tempo la dieta vegan. 28 anni caratterizzati dalla coerenza verso uno stile di vita cruelty free, Meagan Duhamel rappresenta l’ennesima dimostrazione di come alimentazione vegana e attività fisica costituiscano il binomio perfetto per il benessere di ogni persona.

La svolta green della pattinatrice canadese risale al 2008: “Sono trascorsi più di sette anni da quando ho deciso di intraprendere questo stile di vita – racconta Meagan Duhamel – e non mi manca nulla degli alimenti che consumavo precedentemente. Molte persone con le quali mi trovo a parlare, spesso mi dicono che non riuscirebbero mai a prendere questa decisione, ma è una presa di posizione sbagliata”. Come tutti noi che, chi da più tempo e chi da meno, seguiamo questo regime alimentare, anche Meagan Duhamel vorrebbe contribuire a spiegare a gran parte dell’opinione pubblica che “non è poi così difficile passare ad una vita vegan. E poi ne beneficerebbero anche i nostri amici animali, non solo la nostra salute”.

Non mi manca nulla degli alimenti che consumavo precedentemente: le persone devono capire che non è difficile scegliere una vita vegan

Meagan Duhamel, tuttavia, non è la prima sportiva professionista ad accompagnare i traguardi professionali ad una dieta vegan. Anche altri atleti famosi, come lo sono stati Carl Lewis e Martina Navratilova, hanno deciso di eliminare le proteine animali dalla propria alimentazione e i risultati non ne hanno risentito assolutamente. Anzi.

Eliminare i prodotti di natura animale dalla propria dieta è, infatti, estremamente utile a prevenire patologie come diabete, colesterolo o ipertensione. Per non parlare delle varie complicazioni a livello cardiovascolare. Soprattutto in chiave sportiva, poi, tenere d’occhio la bilancia è un incentivo in più a curarsi e non lasciarsi andare a ghiottonerie pericolose. E il pattinaggio, per quest’ultimo aspetto soprattutto, non fa eccezione: il peso è fondamentale, infatti, perché se non controllato rischia di compromettere il buon esito della performance. In questo, Meagan Duhamel è esemplare.

Per carità, esistono tante discipline in cui è indispensabile mettere su una solida massa muscolare, ma nulla entra in contrasto con una sana alimentazione cruelty free. Gli ingredienti presenti in natura da cui ricavare proteine o altre sostanze a noi utili che si trovano nella carne, sono innumerevoli e, talvolta, impensati. Se tanti professionisti dello sport raggiungono e ripetono risultati straordinari vuol dire che, in fondo, così folle questa scelta di vita non deve essere.