Onda vegan, anche le web series parlano di noi Onda vegan, anche le web series parlano di noi
Lo stile di vita cruelty free sta diventando sempre più un fenomeno di tendenza. Dopo la cultura e il cinema, l’onda vegan ha invaso... Onda vegan, anche le web series parlano di noi

onda vegan

Lo stile di vita cruelty free sta diventando sempre più un fenomeno di tendenza. Dopo la cultura e il cinema, l’onda vegan ha invaso anche internet

Ormai è innegabile: lo stile di vita cruelty free sta vivendo il suo momento di massima diffusione. Dall’apertura di esercizi commerciali e ristoranti green, al coinvolgimento di un sempre maggiore numero di volti dello star system, quella che si sta configurando come una vera e propria onda vegan sta invadendo ogni spicchio della nostra società. E le tematiche di base svolgono un ruolo di primo piano.

Il concetto che, seguendo una sana vita vegan si rispetta la vita degli animali, si accompagna a quello legato alla tutela dell’ambiente: non assumendo carne e derivati del latte, si combatte il fenomeno degli allevamenti intensivi che tanti danni provocano al nostro pianeta. L’onda vegan coinvolge tutti: il mondo della cultura, del cinema, di internet. Che rientri tutto in un momento di passaggio o che resti qualche radice da cui far ripartire un nuovo percorso di conoscenza, più si parla del “nostro” mondo, più si riesce a dimostrare come seguire scelte che all’apparenza possono apparire radicali, sia solo uno strumento sano per rispettare ciò che ci circonda.

Proprio internet, nell’ultimo periodo, attraverso una serie di web series, si sta facendo promotore, più o meno volontariamente, della diffusione di questa straordinaria onda vegan. La maggior parte di queste serie sono, ovviamente, pro – vegan e tendono a spiegare e a far accettare le scelte finalizzate ad eliminare ingredienti e prodotti vari di origine animale dalle nostre vite. Anche a Roma, durante il Roma Web Fest, tra i tanti progetti presentati c’è stato quello di una serie vegan – oriented: un movimento che sta portando a narrare con sempre maggiore freschezza e ironia le tappe di questa interminabile onda vegan che, alla fine, vuole solo portarci a mangiare e vivere nella maniera più naturale possibile.

Che si tratti di veganesimo 2.0 o no, sta di fatto che il cruelty free è ormai parte integrante della società attuale. La possiamo chiamare onda vegan, fenomeno green o come più vi piace, ma dati alla mano, il numero di coloro che scelgono una vita senza proteine animali dimostra che, probabilmente, tanto sbagliato questo stile di vita non è.