Vegan in ospedale: ecco cosa si può mangiare Vegan in ospedale: ecco cosa si può mangiare
Molte strutture non hanno a disposizione diete che vadano incontro alle esigenze vegan in ospedale. Ecco perché, in un modo o nell’altro, occorre arrangiarsi... Vegan in ospedale: ecco cosa si può mangiare

Vegan in ospedale

Molte strutture non hanno a disposizione diete che vadano incontro alle esigenze vegan in ospedale. Ecco perché, in un modo o nell’altro, occorre arrangiarsi

Abbiamo sempre affrontato il tema della corretta alimentazione vegan, spiegando i perché di una scelta di vita senza carne e prodotti di natura animale in genere. Sono stati illustrati i motivi etici e salutistici, il rispetto per gli animali e l’ambiente, e tutti ormai conosciamo i benefici che solo una vita green dà in cambio. Tuttavia, non ci siamo mai posti seriamente il problema di come debba comportarsi a livello alimentare (sperando sempre che non ce ne sia bisogno) una persona vegan in ospedale.

Come qualsiasi paziente sottoposto a ricovero, anche per il vegan in ospedale arriverà il momento cruciale del pasto che viene servito in corsia. Che nessuno se la prenda a male, ma il menù dell’ospedale, nella maggior parte dei casi, non riesce mai ad essere quel qualcosa che rende meno amaro il periodo che si deve trascorrere a letto lontano da casa. Per carità, è pur vero che il paziente deve seguire un’alimentazione leggera e priva di grassi, ma in media osservare il vassoio con il vitto ospedaliero non è mai uno spettacolo che una persona si ricorda con piacere.

Nel nostro caso, al di là del gusto delle pietanze di turno, il problema è un altro: un vegan in ospedale ha la possibilità di seguire la propria scelta di vita senza creare problemi? In linea di massima sì, anche se la maggior parte delle strutture prevede solo una dieta vegetariana. Insomma, dobbiamo arrangiarci: sempre con la speranza che non debba mai servire, proviamo a dare qualche suggerimento.

Detto della dieta vegetariana, questo vuol dire che non ci porteranno carne o pesce, ma potrebbero accompagnare un piatto di pasta con dello stracchino o arricchire la minestrina della cena con il dado vegetale (che spesso contiene proteine di origine animale). Ci saranno comunque sempre a disposizione riso e verdure bollite, ma potrebbero non bastare. Qualora dovessimo essere ricoverati, allora, al momento di preparare la borsa con i nostri effetti personali da portare con noi, sarà bene non dimenticare anche uno zainetto con qualche alimento da consumare durante la degenza. Del latte di soia o qualche cereale per la colazione, e magari dei fagioli o delle lenticchie in scatola per assumere la nostra dose quotidiana di proteine.

La vita del vegan in ospedale potrebbe essere ancora più difficile rispetto agli altri pazienti, ma con un minimo di attenzione e di pazienza possiamo arrangiarci anche lì. Cerchiamo di stare bene, però, ok?